Che cosa sceglieresti se fossi te?

girl-on-swing

Suona strana come domanda vero? Cioè, da un punto di vista logico, chi altro saresti?

Ma seriamente, quante volte hai provato a essere qualcuno che non sei? Ogni volta che alteri il tuo comportamento per adattarti, o per stare meglio in una situazione, o per compiacere qualcun altro, o per evitare un giudizio o una qualsiasi punizione, non stai essendo te. Ogni volta che automaticamente scegli un outfit ‘appropriato’ da indossare o fai in automatico una cosa senza scegliere consapevolmente, non stai essendo te.

Questa realtà lo chiama ‘socializzazione’, e veniamo cresciuti credendo che sia una cosa buona; per il tuo bene e per quello di tutti gli altri. Ma questo non ti dà scelta su come comportarti e cresciamo pensando che quello sia il modo in cui vanno le cose; che non avremo mai scelta o che in qualche modo siamo sbagliati e dovremmo sopprimere ciò che sceglieremmo se fossimo noi stessi.

Più fai le cose per cercare di adattarti o per fare quello che piace agli altri, o che si aspettano da te per qualsiasi motivo, più perdi il vero te.

Non ti sto dicendo che non ti deve importare degli altri o di fare tutto quello che vuoi quando ne hai voglia; questo non ha a che fare con il ‘regno di noi’. Ma per tutta la vita ci viene detto quello che dovremmo o non dovremmo fare, con tantissime aspettative proiettate su di noi, tanto che spesso ci dimentichiamo chi siamo. E poi ci domandiamo perché siamo miserabili. Perché cerchiamo di essere qualcuno che non siamo. Come sarebbe se potessi fare la scelta consapevole di fare ed essere quello che desideri?

Tu, essendo te, crei presenza e fiducia in te stesso. Non hai lo stesso bisogno di approvazione o di piacere o di essere validato. Riesci a sentire la libertà che ne deriva? E quando lo scegli, il desiderio di come ti piacerebbe che fosse davvero la tua vita si mostra; qualcosa che davvero aumenterà l’avventura del vivere, la gioia e il flusso di denaro. Quando sei te, si crea molto di più; letteralmente puoi entrare in una stanza e cambiare l’energia, creando possibilità diverse rispetto a quando cerchi di essere qualcosa che non sei. Che cosa ci vorrebbe per essere quello tutto il tempo?

Essere chi sei veramente è dove puoi di nuovo avere divertimento e facilità, e non importa il punto di vista di nessun altro. Una delle cose di cui Gary Douglas e Dott. Dain Heer, i co-creatori di Access Consciousness, hanno sempre parlato del fatto che, se sei disposto a ricevere giudizio, è come essere un grande marshmallow; le persone possono dargli un colpetto ma ritorna ad essere un marshmallow. Come sarebbe se fossi disposto davvero a ricevere giudizio?

Essere chi sei veramente è lo spazio in cui sei totalmente vivo e presente. Essere te riguarda ritornare alla vita. E quell’essere vivo arriva da una presenza aggressiva che puoi avere sempre nella tua vita. Puoi essere così presente che automaticamente diventi te stesso; perché sei là, sei presente con te stesso. È la magia di essere te.

Essere chi sei veramente è lo spazio in cui ogni cosa è possibile. Essere te è avere divertimento e creare un spazio in cui i giudizi non hanno più effetto su di te. Come sarebbe se abbandonassi il volerti adattare? E se la tua diversità fosse genialità? Come sarebbe essere te?

Uno strumento semplice che puoi usare per seguire l’energia di ciò che è vero per te è fare, più spesso che puoi, domande come: ‘Che cosa sceglierei se fossi davvero me?’, ‘Che cosa desidero davvero?’ e ‘Che cosa mi piacerebbe creare nella mia vita?’. Non riguarda dare una risposta alle domande, si tratta di cogliere l’energia di quello che ti piacerebbe creare come la tua vita. Ciò che è vero per te ti fa sentire più leggero, per cui segui quello che è vero per te e divertiti a essere te!

Ora cos’altro è possibile? Se desideri più strumenti e processi per essere te, partecipa a una classe basata sul libro di Dott. Dain Heer, Sii Te Stesso, Cambia il Mondo, presto tenuta da nuovi Facilitatori dopo il 27 Marzo 2016.

Traduzione Erika Mangiapane