SCOPRIRE LA SPERANZA, QUANDO TUTTO SEMBRA PERDUTO

del doc. Dain Heer

Ti guardi mai intorno, nel mondo, e senti che non ti basta? Hai mai sperato ci fosse una
possibilità differente? Per esempio, che non ci fosse così tanto giudizio tra le persone? Magari
un mondo più cortese, più gentile in cui vivere?
Ho sempre saputo che qualcosa di diverso dovesse essere possibile. Ho sempre voluto essere
parte attiva nel crearlo. Solo che non riuscivo a capire come far funzionare tutto questo. Come
far funzionare la MIA vita. Avevo fatto tutto ciò che si suppone uno debba fare qui, per avere
una vita fantastica. Avevo costruito un’attività di successo come chiropratico. Avevo una
fidanzata che tutti dicevano fosse perfetta per me. Vivevo nella meravigliosa Santa Barbara.
Guardando a tutto questo da fuori, avevo tutto. Ma sai che c’è? Ero triste.
Ogni giorno, quando la mia fidanzata andava al lavoro, rimanevo a piangere a letto. Depresso.
Senza speranza. Devastato. Conoscevo bene quella sensazione di non essere assolutamente
in grado di gestire il tutto.
Avevo provato tutto ciò a cui riuscivo a pensare per migliorare. Pensavo: “DOVREI essere
felice. DOVREI accontentarmi. DOVREI essere in grado di fare ciò che amo fare ed essere
capace di pagarmi l’affitto. NON DOVREI avere questa dolorosa insoddisfazione.” Ma ce
l’avevo. E non c’era modalità, processo, manuale di auto-aiuto, non c’era nulla che allontanasse
a lungo questo dolore. Ero depresso e infelice la maggior parte del tempo. Non sapevo più che
cos’altro provare. Non sapevo che cos’altro fare. Non vedevo più una ragione per vivere, se
questo doveva essere il modo in cui vivere. Ero pronto ad andarmene.
…Era finita.
Avevo scelto il giorno. Il giorno in cui l’avrei fatta finita. Il giorno in cui avrei messo fine alla mia
vita. D’impulso feci un’ultima richiesta all’Universo: “Universo! Hai sei mesi di tempo o me ne
vado.” E… ne avevo tutta l’intenzione.
Una settimana più tardi stavo sfogliando gli annunci economici e vidi questo annuncio
minuscolo che diceva: “Access. Tutta la vita mi viene con facilità, gioia e gloria. Chiama
Shannon.” Gettando via il giornale dissi: “Pollyanna ha messo un annuncio nel giornale. Facilità,
gioia e gloria?! È più dolore, sofferenza e schifo!”

La settimana successiva vidi nuovamente l’annuncio. Quella volta chiamai. Quando Shannon
rispose al telefono, io esigei di sapere: “Che cos’è che fai?!” Mi parlò degli strumenti di Access
Consciousness®. Con riluttanza e scetticismo, fissai un appuntamento.
Quel primo appuntamento fu l’inizio di un mondo completamente nuovo per me. Mano mano
che continuavo con Access, scoprii strumenti che potevo utilizzare nella vita di tutti i giorni e che
funzionavano davvero! Man mano che usavo gli strumenti sempre di più, iniziavo a svegliarmi
ogni mattina con una sensazione sempre maggiore di possibilità. Per la prima volta, dopo un
periodo molto lungo, ero felice e grato di essere sul pianeta. E sai che c’è? Quella felicità, quel
senso di possibilità, diventa sempre maggiore col passare dei giorni!
E tu? Che cos’è che stai cercando, ma non sei mai riuscito a trovare? È un senso di gioia?
Conosci quella sensazione di disperazione e insoddisfazione? Ti chiedi, qualche volta, se la tua
vita così com’è, sia tutto ciò che c’è? Desideri qualcos’altro?
Io sono la prova vivente che qualcos’altro è possibile: c’è uno spazio di gioia e facilità che puoi
incontrare.
Ecco tre strumenti che cambiarono in maniera dinamica la mia vita e possono cambiare
anche la tua:
-Silenziare Il Rumore Che Hai In Testa: senti mai che i tuoi pensieri, sentimenti ed
emozioni ti stanno urlando contro e non importa che cosa tu faccia, non riesci a farli
smettere? La faccenda è questa: il 98% dei pensieri, sentimenti ed emozioni di cui sei
consapevole non ti appartengono nemmeno. Sei come una gigantesca radio psichica
che riceve tutto ciò che sta succedendo intorno a te. La prossima volta che ti senti
depresso, rabbioso, irritato, triste, solo o fai difficoltà ad alzarti da letto la mattina perché
quelle sensazioni sono davvero troppo forti e ti sopraffanno, fai questa domanda: “A chi
appartiene tutto questo?” Se noti che le cose si alleggeriscono nel tuo mondo, non sono
mai state tue, tanto per iniziare. Dì semplicemente: restituisco al mittente.
-Cambia Idea: il tuo punto di vista crea la tua realtà. Il modo in cui credi che succederà
una cosa, sarà il modo in cui succederà. Come ti senti riguardo qualcosa, il modo in cui
pensi a qualcosa è il modo in cui si presenterà. La buona notizia è che se cambi il tuo
punto di vista, puoi cambiare la tua realtà. Puoi iniziare cambiando il tuo punto di vista
circa la vita dicendo: “Tutta la vita mi viene con facilità, gioia e gloria.” Dillo dieci volte la
mattina e dieci volte la sera. Quando abbiamo il punto di vista che la vita sia piena di
facilità, gioia e abbondanza, facilità, gioia e abbondanza si presenteranno perché il tuo
punto di vista creerà per te quella realtà.
-TU Puoi Cambiare Il Tuo Mondo: gli strumenti di Access Consciousness hanno tutti a
che fare col potenziare te nel sapere che sai. Sei molto più fantastico e molto più
potente di quanto tu abbia mai riconosciuto. Quando inizi a riconoscerlo, non importa
cosa succede, non importa quali scelte tu abbia fatto, non importa dove tu sia adesso,
oggi puoi scegliere qualcosa di diverso.
Queste tre domanda ti possono aiutare a scoprire il dono che sei e a potenziarti a scegliere
qualcosa di nuovo:
Che cos’è che pensi di non poter gestire, che invece potresti?
Dov’è che hai imparato che dovevi avere una via di fuga, piuttosto che un modo per
creare una possibilità?
Qual’è il dono di te, che se il mondo lo perdesse, sarebbe un posto meno meraviglioso
perchè tu te ne sei andato?

C’è sempre speranza. C’è sempre una possibilità differente. Il mondo può essere un posto
diverso. La tua vita può essere molto più grandiosa di qualunque cosa tu abbia mai
sperimentato e, persino, sperato.
Io ero nella situazione in cui cercavo una via d’uscita. Lo sapevo bene. E te lo posso dire, se
non riesci a vedere quel qualcosa in più che è a disposizione, per favore: non mollare. C’è, e se
sceglierai di fare una domanda, se sceglierai di riconoscere che non sei davvero così incasinato
come pensi di essere, se sceglierai di invitare a giocare con te la facilità e la gioia della vita,
potrai avere l’avventura del vivere che va molto al di là di qualunque cosa tu abbia immaginato.

Traduzione: Susan Proctor