CollageCF_converted-5

Ecco cosa dicono alcuni Facilitatori Certificati Italiani su cosa è per loro essere un facilitatore e come questo ha contribuito alla loro vita.

 “La classe di Facilitatori ti invita ad essere il cambiamento che puoi facilitare e potenziare nel mondo. È lo spazio del ricevere quale catalizzatore del cambiamento che sei veramente” – Emanuela Siani, Roma

“Pensavo di partecipare a questa classe per diventare una Facilitatrice Certificata, facilitare gli altri e condurre classi….la verità è che da allora tutta la mia vita è cambiata! Questa classe crea lo spazio per accedere veramente a se stessi e alle capacità che abbiamo, e poi per trasmetterle agli altri!” – Erika Mangiapane, Torino

“Cosa è per me Essere CF: scelta, semplicemente scelta” – Annamaria Muraglia, Trento

“Facilitare per me è essere l’invito a qualcosa di più grande!” – Alessandra Ricossa, Asti

 “La scelta di aver fatto la classe facilitatori è stata quella di permettermi di essere sempre più me! Senza fingere o nascondermi. Scegliere di essere gli strumenti e non di usarli solamente.” – Claudia Maccagno, Fossano

“Per me essere un Facilitatore di Access è riconoscere ogni giorno di far parte di qualcosa di straordinario, per poi accorgerti che quella cosa straordinaria sei TU e quello che scegli di essere, qualunque cosa sia…” – Nicoletta Seeber, Milano

 “Ho scelto di diventare Facilitatrice Certificata nel 2013: amo far riconoscere alle persone il loro potere creativo e quanto con gli strumenti di Access Conscioussness possono accedere alla loro consapevolezza ed ai misteri dell’universo uscendo dal vittimismo e dal giudizio di sé. Sarebbe un posto migliore il mondo se ogni persona potesse ricevere questo?” – Laura Sartorio, Torino

“La classe dei CF per me è stato un sogno che ho desiderato diventasse realtà fin dal mio primo incontro con Access. Vuol dire avere una profonda conoscenza di strumenti fantastici e applicarli per fare quello che tanti di noi sanno fare meglio, prendermi cura di chi immagina che molto altro è possibile e di chi ha negli occhi il mio stesso sogno e potergli dire: oggi per te si apre un nuovo mondo, il tuo. Benvenuto!” – Marilina Coluccio, Roccella Jonica

 “Essere un Facilitatore è la scelta di essere il contributo che le persone stanno cercando e sanno che è possibile per cambiare la propria vita e il proprio vivere in qualcosa che funzioni veramente per loro.” – Carla Fabbretti, Roma

Per me facilitare è semplicemente essere chi sono, l’invito alla leggerezza, la gioia e la facilità per ognuno, a prescindere dalle classi che tengo o meno affinché sempre più persone scelgano qualcosa di più grande oltre il trauma e il dramma di questa realtà. Come può essere meglio di così?” – Anna Marotta, Torino

Per me essere facilitatrice è la gioia del cambiamento, la magia di un attimo, una parola, un racconto e quando meno te lo aspetti  la consapevolezza…  entra nella tua vita e non sei più la stessa e ti scopri diversa ogni giorno.” – Clementina Arpaia, Torino

“Access mi ha cambiato la vita. L’idea che si possa creare una vita che funziona per se stessi e non si basi sui bisogni degli altri mi era nuova. Mentre prima cercavo di rendere tutti felici e tutti mi percepivano come egoista, ora creo la mia vita per me stessa e tutti mi vedono generosa e gentile. Tutto è l’opposto di quello che sembra di essere. Mi rendo conto che sono una parte integrante della felicità del pianeta. Scelgo la gioia e cerco di essere un esempio vivente di quanto è facile vivere dalla gioia.” – Kass Thomas, Roma

Se vuoi saperne di più su tutti i facilitatori italiani, clicca qui:  http:ita.accessconsciousness.eu/