Ascoltare la Voce del Tuo Corpo

Listen To Your Body's VoiceTradotto dal blog originale inglese: http://access-consciousness-blog.com/2017/05/listening-to-your-bodys-voice/

Blog Ospite, Pubblicato da Kass Thomas

Ascoltare il tuo corpo può rendere la tua vita molto più facile.

La maggior parte delle persone ha un monologo continuativo con il proprio corpo, dà ordini al proprio corpo o lo giudica costantemente. Questo può condurre a depressione, ansia o mancanza di auto-stima.

Come sarebbe se ci fosse un approccio diverso?

Iniziare un dialogo con il tuo corpo apre ad un mondo completamente nuovo di possibilità.

Fare domande al proprio corpo, per esempio, è un modo facile di iniziare un dialogo e creare una vita dallo spazio della comunione con i corpi, anziché da uno di limitazioni. Questo va al di là dei punti di vista del giusto e dello sbagliato, del buono e del cattivo, che creano separazione e giudizio.

Ti scopri mai a proiettare pensieri, sentimenti ed emozioni al tuo corpo, scrutandolo ed aspettandoti risultati basati sui tuoi giudizi? Cambiare questo può essere facile come dire 1,2,3. Ecco un modo grandioso di iniziare. Parla CON il tuo corpo, non AL tuo corpo.

Ogni volta che il corpo ha un’intensità o una sensazione non confortevole, anziché entrare in panico o in difensiva o nel giudizio, come sarebbe se facessi una domanda?

Una delle mie domande preferite è chiedere: “Corpo, che cosa stai cercando di comunicarmi con quest’intensità?”

Intensità o dolore, come viene spesso chiamato, sono i modi in cui il corpo ti comunica una consapevolezza. Se sei disposto ad ascoltare il sottile messaggio del tuo corpo, allora forse non dovrai nemmeno più fare esperienza del dolore.

Spesso quei messaggi sottili hanno a che fare con l’ambiente in cui ti trovi. Un elemento, una sostanza chimica o una persona che non è compatibile con te e con il tuo corpo. A volte quei dolori che senti nel tuo corpo possono avere a che fare con l’intensità del dolore che qualcun altro sta avendo. Qualcuno potrebbe provare quella scomodità ed il tuo corpo ti dà l’informazione in merito.

Quindi, anziché presuppore quale possa essere il messaggio, come sarebbe se tu ti mettessi a chiedere maggiori informazioni e come sarebbe se iniziassi ad ascoltare la risposta. Questo potrebbe cambiare ciò che è possibile per te e il tuo corpo e la tua vita, e permettere maggiore facilità?

Un dialogo, anziché un monologo, è una strada a doppio senso di marcia. È un andare e venire, una chiamata ed una risposta.

Più dialoghi con il tuo corpo, più fai domande e ascolti la risposta con ogni poro del tuo essere, più delicata ed intima diverrà la relazione con il tuo corpo.

Puoi facilmente iniziare a divertirti con il tuo corpo facendo domande ed ascoltando la risposta energetica che il corpo ti dà.

Uno dei modi più facili di parlare con il tuo corpo è fare domande che abbiano come risposta un sì o un no.

  • Fai una domanda in cui sai che la risposta è NO, e osserva che cosa succede nel tuo corpo.
  • Poi fa una domanda che sai che ha un SÌ come risposta, e osserva che cosa succede nel tuo corpo.
  • Inizia ad osservare come il tuo corpo ti risponde SÌ e come risponde NO.

Questa è la voce del tuo corpo, ti sta dando informazioni che possono rendere la tua vita molto più facile se solo ti educhi ad ascoltare.

Un esempio di questo potrebbe essere:

“Il mio corpo è seduto?” e “il mio corpo è in piedi?”

Una delle due avrà SÌ come risposta e l’altra avrà come risposta NO.

Osserva se noti qualche sensazione differente nel corpo quando la riposta è SÌ e quando la risposta è NO.

Più fai pratica con questo, facendo domande differenti ed osservando la risposta energetica, più diverrai capace ad identificare la voce del tuo corpo e ad intraprendere un dialogo che potrebbe, letteralmente, salvarti la vita.

Come sarebbe se tu e il tuo corpo assieme aveste tutte le risposte che stai cercando alle domande che semplicemente non hai mai posto?

Saresti disposto a divertirti nello svelare ciò che il tuo corpo sa?

Provaci! Potresti scoprire il miglior compagno che hai mai avuto, che non hai mai riconosciuto.

Puoi scoprire dell’altro sulle Classi di Bodywork e sugli Strumenti QUI. E trova libri ed ulteriori risorse sull’argomento QUI.